FANDOM


Morgan Everett è l'amministratore delegato del ramo di Montreal della Picus, membro del Concilio dei Cinque degli Illuminati fino al colpo della Majestic 12. Successivamente, ha agito come leader di ciò che è rimasto degli Illuminati.

Everett è un antagonista nei vari giochi e media della serie di Deus Ex ambientati negli anni '20 del 2000, ma è un alleato del protagonista in Deus Ex, ambientato nel 2052.

Biografia

Prime fasi

Everett è nato in una vita di benessere e potere, crescendo sotto l'influenza dei Cavalieri Templari. Everett menziona come memoria d'infanzia la sua presa di comunione Cattolica nella Cathedrale de Payens a Parigi.

Everett si unisce agli Illuminati e trova spazio nel suo concilio dirigente, il Concilio dei Cinque. Everett diventa il pupillo del leader degli Illuminati, Lucius DeBeers, che lo prepara per diventare suo successore.

Anni negli Illuminati

Oltre ad essere un membro del Concilio dei Cinque, Everett è uno dei leader della Majestic 12, la divisione tecnologica degli Illuminati. Everett porta Bob Page, che diventerà co-leader della Majestic 12, negli Illuminati, preparandolo per diventare il suo successore. I due condividono una relazione stretta, ed Everett tratta Page come un figlio. Assieme, i due fanno vari progetti, alcuni dei quali non sono stati approvati dagli altri membri degli Illuminati. Dopo che Page stabilisce la sua compagnia, le Industrie Page, è Everett a consigliargli di investire nella VersaLife, che stava fallendo. Questo si rivelerà essere un ottimo consiglio, in quanto la compagnia avrà il brevetto per la produzione della Neuropozina, ed è la chiave per il piano degli Illuminati per il controllo dei potenziamenti.

Negli anni '20 del 2000, Everett si stabilisce principalmente a Montreal, essendo CEO del ramo di Montreal della Picus. La ciità e casa del quartier generale della Picus, la Picus Communications, che inscude uffici per la divisione di propaganda segreta di Everett, Picus Confidential. La Picus Confidential gli permette di implementare il piano "Effetto Icaro" degli Illuminati, che punta a destabilizzare gli individui all'interno della società attraverso la manipolazione dei media e un monitoraggio segreto dei dati. Everett crea l'intelligenza artificiale Eliza Cassan per aiutarsi nel processo di manipolazione delle notizie.

Come membro del Concilio degli Illuminati, Everett ha avuto una parte nella causa dell'Incidente, principalmente per aver utilizzato i satelliti della Picus per causare Il Glitch che hanno subito i potenziati. Nello stesso anno, Everett aiuta a nascondere il ruolo della VersaLife e di Bob Page negli esperimenti su esseri umani alla Rifleman Bank Station, rimuovendo l'equipaggiamento del Progetto Hyron prima che il laboratorio diventasse conosciuto al pubblico. A seguito dell'Incidente, Everett dirige le notizie della Picus per evitare che il ruolo degli Illuminati venisse esposto. Everett inoltre si occupa di Eliza Cassan, che si ribella dopo l'Incidente, riportandola ad una versione precedente del software. Nonostante questo, teme che la vera Eliza sia fuggita dal suo controlla e cerca di eliminarla nel 2029.

Come parte del suo lavoro per la Majestic 12, Everett cre l'Intelligenza Artificiale Morpheus, modificando il codice che è stato utilizzato per la creazione di Eliza. Morpheus è un prototipo per un'altra Intelligenza Artificiale di Everett, Daedalus, che crea per rimpiazzare Echelon III. Everett inoltre sviluppa i naniti, robot su nano-scala cruciali per varie tecnologie, inclusi i potenziamenti nanotecnologici e armi basate su loro. Everett da una mano nella creazione di quello che sarebbe poi conosciuto come virus Morte Grigia, nonostante il suo lavoro sui nano-potenziamenti. Egli si occupa infatti della creazione dell'elemento "eutattico" del virus, ma il suo lavoro verrà poi modificato da Page per renderlo un virus letale.

Quando DeBeers si ammala mortalmente, Everett costruisce un congegnio di immagazzinamento criogenico progettato per mantenere in vita il leader degli Illuminati oltre le sue aspettative di vita. Nonostante Everett sostiene che il proprio operato sia per ragioni umanitarie e per rispetto del padrone, questa è una mossa strategica che va contro il desiderio di DeBeers di morire di morte naturale. Mantenendo DeBeers in vita e nominalmente ancora a capo degli Illuminati, Everett è in grado di prendere tutto il suo potere e autorità nell'organizzazione, evitando la costosa lotta di potere che sarebbe sicuramente iniziata dopo la sua morte.

Il colpo di Page

Everett viene avvertito da DeBeers che Page non crede nella missione segreta degli Illuminati di stabilire la stabilità dall'ombra, e che sta rubando informazioni per i propri usi personali. Nonostante questo, Everett è troppo attaccatto a Page, e gli avvertimenti di DeBeers cadono nel vuoto. Questi sospetti diventano realtà quando nel 2035 Page si ribella contro Everett, e caccia lui e gli altri leader dall'organizzazione. Page perde il rispetto per Everett e gli Illuminati, e considera il loro obiettivo, di guidare il mondo dalle ombre, come un segno di codardia e debolezza. Page inoltre ruba le IA che Everett ha creato per la Majestic 12, e controllandole diventa l'uomo più potente della Terra. A causa del controllo di Page sulle comunicazioni elettroniche, Everett viene forzato a nascondersi e cessare quasi tutte le comunicazioni con il resto del mondo. Everett si nasconde a Parigi, anche se il luogo preciso è sconosciuto a chiunque se non i suoi complici più fidati, quali Toby Atanwe, la sua domestica Carmela e il suo meccanico Pierre.

L'occultamento

Mentre si nascondeva, Everett è rimasto in contatto con Beth DuClare, che potrebbe anche essere stata sua amante. I due superano la sorveglianza sulle comunicazioni elettroniche della MJ12 utilizzando un codice e un sistema creato per poter essere utilizzato soltanto in un luogo specifico, con un codice preciso. I due discutono frequentemente di come possano riprendere il controllo dalla Majestic e riportare gli Illuminati alla loro vecchia gloria.

Everett ha scoperto ogni piano di Page, ma non ha il potere per fermarne alcuno. Questa situazione cambia quando viene contattato da JC Denton dalla stazione di comunicazione segreta nella casa di DuClare. Per provare la sua lealtà, Everett ordina a JC di aprire l'accesso al network della MJ12 alla Cathedrale de Payens a Parigi, per poter completare un vaccino sulla Morte Grigia, creata da Page per controllare il mondo. Dopo che JC riesce nel suo intento, gli permette di entrare nella propria dimora e successivamente lo spedisce in missione per incontrare l' X-51, un gruppo di scienziato che hanno lasciato il lavoro per la Majestic 12 all'Area 51 per motivi morali. Essi sono gli unici oltre alla MJ12 a poter produrre un vaccino per la Morte Grigia su larga scala, grazie al Costruttore Universale che stanno costruendo. Quando JC arriva alla Base Aerea di Vandenberg, dove ha sede l'X-51, Everett gli ordina di connettersi al MILNET (Network Militare) per permettere a Daedalus di prendere il controllo di Icarus, ma le due IA si uniscono in un'unica IA, Helios.

Everett prenderà contatto più tardi con JC quando si troverà nell'Area 51, cercando di persuaderlo a ridare il potere agli Illuminati e a unirsi a loro uccidendo Page.