FANDOM


Deus Ex: Icarus Effect è un romanzo fantascientifico scritto da James Swallow, ambientato nell'universo di Deus Ex, e serve da introduzione a Deus Ex: Human Revolution. Il libro è stato pubblicato negli Stati Uniti il 22 Febbraio 2011. Questo è stato il primo romanzo scritto da Swallow ambientato nell'universo di Deus Ex.

Storia

Deus Ex: Icarus Effect segue la storia di due protagonisti: l'agente segreto Anna Kelso e l'ex soldato britannico Ben Saxon. Attraverso gli eventi del romanzo, entrambi uniscono le forze contro un'enorme cospirazione che influenza l'evoluzione della razza umana.

Anna Kelso lavora per i Servizi Segreti degli USA, che si sta riprendendo da una dipendenza da stimolatori. Questa accredita il proprio collega Matt Ryan per averla salvata dalla sua dipendenza e averle permesso di mantenere la propria carriera. All'inizio del libro, ella è in una missione a guardia di un incontro tra il senatore Jane Skyler e Garrett Dansky, presidente della Caidin Global, una delle principali industria di potenziamenti. I due si incontreranno per discutere delle politiche statunitensi verso i potenziamenti, ma prima dell'inizio dell'incontro, il gruppo viene attaccato da una squadra speciale sconosciuta. Matt Ryan viene ucciso, e gli assassini riescono ad uccidere anche Dansky, lasciando però stranamente vivere il senatore Skyler. Anna riesce ad uccidere un solo assassino, poco prima di venire colpita allo stomaco e lasciata a morire. Gli assassini la lasciano morire e se ne vanno.

Ben Saxon è un ex membro dello Special Air Service del Regno Unito, che ora lavora per la Belltower Associates Incorporated, una corporazione militare privata. All'inizio del libro, Saxon è il leader dello Strike Team Six, un commando della Belltower. La squadra sta prendendo parte all'"Operazione Rainbird", che sarebbe dovuta essere un attacco veloce alle forze rivali nella guerra civile australiana. Anche se la Belltower abbia assicurato che la missione sarebbe stata sicura, la squadra viene attaccata da un drone durante il trasporto. La squadra di Saxon viene spazzata via nello schianto, tranne che per Sam Duarte, che verrà poi ucciso dal drone mentre torna sul sito dello schianto. Saxon riesce a fuggire dalla zona con un lanciagranate G-87 poco prima di cadere da un dirupo in un fiume.

Kelso recupera dalle proprie ferite, e rifiuta la spiegazione ufficiale data dall'esaminatore medico Hank Bradley, che afferma che l'incontro dove è stata ferita è stato attaccato da dei membri della triade della Freccia Rossa, e cercherà di dire ai propri superiori che il vero obiettivo non era il senatore ma Dansky. Il suo capo, Ron Temple, decide di non ascoltarla, e Kelso decide di trovarsi le informazioni da sè.

Nel frattempo, Saxon si sta riprendendo dalle proprie ferito in un ospedale da campo, quando viene approcciato da Jaron Namir, che gli propone di unirsi ai Tiranni, una squadra speciale indipendente dalla rigidità dei gruppi più "uffificiali". Dopo che Namir gli promette che avrebbero trovato i responsabili dell'imboscata fatta allo Strike Team Six, Saxon decide di accettare la proposta.

Kelso si avventura sulla decadente USS Intrepid, una portaerei abbandonata ora utilizzata per il traffico di droga e informazioni a New York, per trovare informazioni sugli assassini. Sotto copertura, Anna incontra Widow, una trafficante di informazioni, per sapere di più. Widow non è in grado di trovare molte informazioni al riguardo, ma riesce a scoprire per Kelso che gli assassini fanno parte di un gruppo detto "Tiranni". La polizia di New York ha seguito Kelso sulla nave, e la attacca prima che lei possa scoprire di più. Anna viene resa incosciente da una squadra SWAT e si risveglia in una stanza per interrogatori. Ron Temple arriva per permetterle di uscire di prigione. Temple inoltre la sospende dal lavoro per "motivi medici", per mantenere il governo (in particolare il governatore della Florida Philip Riley Mead) fuori dagli affari dei servizi segreti.

Saxon lavora con i Tiranni per qualche mese, conoscendo ciascun membro: Jaron Namir, Lawrence Barrett, Yelena Fedorova, Gunther Hermann e Scott Hardesty, un ex agente della CIA che si scontra spesso con Saxon. Questi crede che sia Ben che Gunther siano troppo inesperti per fidarsi di loro. Nella loro prima grande operazione, il loro obiettivo era l'uccisione di Mikhail Kontarsky, un amministrazione del comitato russo per il potenziamento umano, nell'Hotel Novoe Rostov a Mosca. Namir dice a Saxon che Kontarky è membro del Collettivo Juggernaut, una cellula cyberterroristica, che ha a che fare con la distruzione della vecchia squadra di Saxon. Dopo aver combattuto contro diverse guardie, Saxon finalmente trova Kontarsky in una stanza segreta, mentre parla con una figura misteriosa, "Janus" attraverso comunicazione audio-video. Janus menzione un "Killing Floor", poi chiede a Saxon se è sicuro dell'identità delle persone per cui lavoro e della sua lealtà. Prima di poter interrogare il russo, questi viene ucciso da Kontarsky, il cecchino del gruppo, da un tetto dall'altra parte della strada. Saxon inizia ad essere scettico verso i Tiranni, e a bordo del loro aereo privato, Hermann e Saxon sono entrambi resi incoscienti.

Anna Kelso si sta riprendendo nel suo appartamento quando riceve una chiamata da una figura misteriosa che desidera incontrarla. Questi riesce ad ottenere un incontro con lei durante un raduno del Fronte Umanitario, e la avvisa che questa sarà la sua unica possibilità per scoprire di più sui Tiranni. Anna arriva ad una tribuna che guarda sul raduno, dove conosce D-Bar, un ragazzo hacker del Collettivo Juggernaut. Questi le spiega che i Tiranni sono soltanto il braccio di una organizzazione antica e potenze con un'autorità quasi illimitata.

Saxon si risveglia per terra in una piccola stanza assieme a Gunther, mentre gli altri Tiranni li stanno guardando. Jaron spiega che una delle due reclute non è leale al gruppo e che i due devono combattere in un duello mortale per decidere chi è dei due. Jaron lancia una pistola con un solo colpo e i due iniziano a combattere per ottenerla. Ben riesce ad atterrare Gunther e a prendere la pistola, ma si rifiuta di ucciderlo. Jaron dice che il combattimento era soltanto un test per entrambi, che il proiettile era soltanto a salve e che è felice della scelta di Saxon. Saxon scopre che la stanza si trova nella villa di Jaron, e che questi conduce due vite differenti contemporaneamente: una da killer senza scrupoli all'estero e una a casa come uomo di famiglia. Ben continua ad essere infelice di essere membro dei Tiranni.

D-Bar spiega ad Anna l'"Effetto Icaro", un fenomeno sociale in cui la società abbatte per mantenere la propria stabilità gli individui che mostrano abilità superiori. I Tiranni non sono altro che una forma rapida dell'Effetto Icaro, un'arma che previene il cambiamento abbattendo chi "vola troppo in alto". Dansky, direttore di una grande impresa di potenziamenti, è uno di quelli che hanno rischiato di portare un cambiamento sociale radicale. D-Bar inoltre dice ad Anna che i Servizi segreti hanno una tarma all'interno, e che probabilmente è per questo che la sua squadra è stata compromessa mesi prima. Lei accetta malvolentieri di aiutarlo, e i due si dirigono al vecchio ufficio di lei.

Ben si sta godendo i benefici di essere un membro dei Tiranni, vivendo in un resort di lusso a Londra. Mentre guarda il cielo, riceve dei messaggi da Janus, che gli chiede di nuovo se è sicuro di dove sia la propria fedeltà. Yelena Federova entra nel suo appartamento, lo seduce, e i due fanno sesso.

Kelso si intrufola nel quartier generale dei Servizi Segreti a Washington DC, dopo aver ammanettato D-Bar in macchina perchè non si fida di lui, sperando di trovare informazioni riguardanti la talpa che l'ha esposta ai Tiranni. Lei riesce a scaricare le informazione da un terminale in una chiavetta, sciprendo che la talpa è sempre stata Temple, ma viene catturata dai suoi ex colleghi Tyler e Drake.

I Tiranni tornano alla base per le operazioni, l'Aeroporto Romeo in Michigan. I Tiranni stanno pianificando un attacco alla sede delle Industrie Sarif a Detroit, per fermare lo sviluppo del Sistema Esplosivo Typhoon e di vari potenziamenti militari sperimentali, e uccidere alcuni membri importanti prima che possano partecipare ad una conferenza a Washington. I Tiranni, in particolare Saxon, mostrano una leggere preoccupazione riguardo il capo della sicurezza della struttura della Sarif, l'ex agente della SWAT Adam Jensen.

Anna viene imprigionata nelle celle sotto alla base dei Servizi Segreti, e viene interrogata da Ron Temple, la talpa. Ron le spiega che doveva fare quello che ha fatto, perchè i suoi superiori hanno minacciato di uccidere la sua e moglie e i suoi figli. Questi spiega ad Anna che ha cercato di non coinvolgerla, ma ora lei deve affrontare le conseguenze della sua investigazione, e verrà imprigionata in una struttura remota per il resto della sua vita. Mentre viene trasportata nella nuova struttura su un furgone, un trasporto automatico si scontra con il veicolo, distruggendolo e stordendo Tyler. D-Bar riesce a liberare Anna dal furgone, ma lei continua a non fidarsi di lui, perciò ruba un'auto e parte per un luogo sconosciuto.

Nonostante desideri partecipare, Saxon viene informato all'ultimo momento che lui, Hardesty e Hermann avranno una missione differente. I tre verrano portati in Virginia in elicottero per un lavoro sconosciuto. Al loro arrivo, Hardesty spiega che sono stati mandati per uccidere Ron Temple e chiunque si trovi nella sua casa. Mentre si preparano poco prima dell'inizio dell'operazione, Hardesty decide che Saxon rimarrà indietro, perchè crede che lui sia troppo debole per occuparsi dell'operazione.

Anna arriva a destinazione, la casa di Temple, ed esce dalla macchina. Scavalcando la recinzione, vede due persone lasciare la csa di Temple. Poco dopo, di intrufola nella casa. Sembra che Ron stesse dando una festa prima che iniziasse l'attacco, e sembra che tutti gli invitati siano stati uccisi dai Tiranni. Mentre investiga, si accorge che i Tiranni sono ancora nella casa, tornando alla ricerca di possibili sopravvissuti. Anna si nasconde nel sotteraneo, dove trova Temple che si sta nascondendo. I due sentono i Tiranni lasciare la casa, e lei torna al primo piano. Una granata incendiaria viene lanciata nella casa per non lasciare alcuna traccia ed eliminare possibili sopravvissuti, e Anna fugge dall'esplosione. Ron viene colpito dall'esplosione, mentre Anna inizia a correre verso la recinzione per fuggire.

Mentre si trova sull'elicottero, Saxon nota una donna (Kelso) correre verso la recinzione. Vedendo questo come una possibilità per mostrare la sua fedeltà verso i Tiranni, Saxon la punta, per poi lasciarla fuggire, non avendo ancora la capacità di sparare a dei civili disarmati. Hardesty e Hermann tornano dalla casa di Temple, e Hardesty rimprovera Saxon per aver lasciato fuggire la donna. Nonostante questo, dice i media riporteranno l'evento a loro favore, e il gruppo torna all'Aeroporto Romeo. Alla base, Ben incontra Barrett e Namir, che stranamente sembrano inquieti per gli eventi accadutti alle Industrie Sarif. Namir dice che stanno pianificando un'altra grande operazione in Europa, e che Yelena si occuperà di un'altra missione da sè.

Arrivando a casa, Anna non è sicuro di ciò che deve fare. Accende la tv, e scopre che è stata incolpata delle morti nella casa di Ront Temple, ed ora è un criminale ricercato. Anna riceve un pacco dal Collettivo Juggernaut, contenente una chiavetta, una granata EMP e le indicazioni per un luogo in Canada. Poco dopo aver aperto il pacco, si accorge che la finestra di casa è aperta. Anna viene attaccata da Yelena, e i due combattono brevemente. Kelso riesce a lanciare la granata EMP, mettendo fuori uso i potenziamenti di entrambi. Mentre Yelena non può muoversi perchè le sue gambe sono potenziate, Anna corre fino a raggiungere una strada lontana.

Ben Saxon si sta riposando vicino al Jet dei Tiranni quando sente in distanza Hardesty e Namir parlare. Hardesty avverte Namir che tenere Saxon è una responsabilità, troppo simpatetico per essere utile durante le operazioni. Namir gli ricorda che Saxon ha molta esperienza e può comunque tornare utile, e che comunque tutti i membri della squadra sono sacrificabili se necessario. Con i propri dubbi confermati, Saxon finalmente chiama Janus, che gli spiega che Namir ha un terminal privato sul Jet, che funge anche da punto d'accesso per il Killing Floor, e che la password più probabile riguarda la sorella morta di Namir. I Tiranni, senza Yelena ancora in missione, partono per l'Europa.

Anna Kelso sale su diversi treni per evitare di venire catturata. Ad una fermata irregolare, sospetta un possibile raid della polizia, ed esce sfondando dalla carrozza posteriore piuttosto che rischiare. Dopo aver brancolato nell'oscurità, viene trovata da D-Bar e un gruppetto di teppisti.

Sul jet dei Tiranni, Ben aspetta che gli altri vadano a dormire prima di lasciare la propria stanza per andare al terminal di Namir. Dopo avere acceduto al server, scopre che i superiori dei Tiranni uccidono alcuni contatti stretti, prima di reclutare nuovi membri, principalmente per prevenire la loro distrazione, e facendo passare il tutto per incidente.

Kelso e D-Bar arrivano al Quartier Generale del Juggernaut, un hangar di un porto protetto da uno scudo elettromagnetico. Anna incontra Juan Lebedev, un importante investitore dei Nuovi Figli della Libertà, un gruppo di combattenti seccessionisti che assomiglia alle Forze Nazionali di Secessione di 25 anni dopo, e Powell, leader di un piccolo plotone dei Nuovi Figli della Libertà. Loro spiegano ad Anna che i Tiranni lavorano per gli Illuminati, un antica società che cerca il controllo indiretto del mondo spesso parte di teorie cospirazioniste. Anna è scettica di questa spiegazione, e torna alla propria cabina per la frustrazione.

Mentre Ben sta leggendo il Killing Floor, Jaron entra nell'ufficio e ammette di essere il vero respondabile per il fallimento dello Strike Team Six. Saxon, armato soltanto di un'arma stordente, spara al terminale, causando un'interruzione di corrente e l'attivazione di diversi allarmi antincendio. Ben riesce a uscire dall'ufficio e si dirige all'armeria, dove trova Gunther Hermann. I due combattono brevemente, ma Saxon riesce a rompere diverse costole e lo sterno a Gunther, e gli spara in un occio con l'arma stordente. Hermann sembra morto, e Saxon si dirige verso la cabina di pilotaggio, dove trova Hardesty, armato con un fucile a pompa Widowmaker armato con pallettoni non letali. Ben acceca Hardesty con un estintore e si dirige alla baia cargo, dove si trova un VTOL. Nella baia, viene attaccato da Barrett, che riesce quasi a uccidere Saxon, che però riesce a detonare delle granate, sfigurando Barrett. Senza altra scelta, Ben apre le porte della baia cargo e salta nel cielo sopra l'Oceano Atlantico. Ben attiva più volte il proprio Sistema di Atterraggio Icarus, che nega le cadute dall'alto, ma non essendo progettato per cadute da aerei si consuma e riesce a negare soltanto parzialmente la caduta, e Saxon si frattura le proprie gambe cibernetiche. Una specie di macchina emerge dalle profondità e inghiotte Saxon.