FANDOM


Deus Ex: Human Revolution è il terzo videogioco della serie di Deus Ex, prequel di Deus Ex. Prodotto da Eidos Montréal in co produzione con Square Enix, è uscito per PS3, Xbox 360 e PC il 26 Agosto 2011 in Europa.

Il 18 Ottobre 2011 è stato rilasciato il DLC L'Anello Mancante, un contenuto aggiuntivo che racconta una parte di storia di Human Revolution che è rimasta oscura.

Deus Ex: Human Revolution - Ultimate Edition, una versione che contiene tutti i DLC rilasciati incluso L'Anello Mancante, è stata rilasciata per piattaforme Mac e Playstation 3 dalla Feral Interactive il 26 Aprile 2012.

Deus Ex: Human Revolution - Director's Cut, rilasciato il 22 Ottobre 2013 per PS3, Xbox 360, PC e Wii U, contiene circa 8 ore di commenti dei produttori e un video di 45 minute sulla creazione del videogioco. COntiene anche un engine visivo e un sistema di illuminazioni mogliorati, ombre migliorate e il DLC L'Anello Mancante integrato all'interno del gioco di base. L'intelligenza artificiale nemica è stata migliorata, e diversi bug sono stati sistemati.

Il 17 Dicembre 2015, la Microsoft ha annunciato che Deus Ex: Human Revolution sarebbe stato giocabile su Xbox One attraverso il programma di retrocompatibilità, rendendolo giocabile sulla console da chiunque lo possedesse in formato digitale per Xbox 360

Un sequel, Deus Ex: Mankind Divided, è stato rilasciato il 23 Agosto 2016 per PC, PS4 e Xbox One.

Ambientazione

Deus Ex: Human Revolution è ambientato nel 2027, quando il potenziamento umano inizia ad entrare nella vita normale, ed è cronologicamente il primo gioco nella sequenza temporale della serie (Deus Ex è ambientato nel 2052 e Deus Ex: Invisible War è ambientato nel 2072). I potenziamenti non sono gli avanzati potenziamenti nanotecnologici usati da JC Denton o Alex Denton nei giochi precedenti, ma bensì potenziamenti meccanici.

Il giocatore prende il ruolo di Adam Jensen, il capo della sicurezza delle Industrie Sarif, che viene gravemente ferito durante un attacco terroristico alla Sede delle Industrie Sarif e costretto a potenziarsi per sopravvivere, che cercherà di rintracciare gli scienziati che lavoravano per David Sarif, capo delle Industrie Sarif, durante l'attacco.

Trama

Poco prima di annunciare una scoperta che avrebbe potuto rendere i potenziamenti disponibili per chiunque, grazie ad una cura per la Sindrome di Deficienza di Darrow che non richiede neuropozina, le Industrie Sarif vengono attaccate da un gruppo conosciuto come i Tiranni. Adam Jensen cerca di salvare Megan Reed e gli scienziati a lei sottoposti, ma viene ferito gravemente dal capo dei Tiranni, Jaron Namir. Adam sopravvive grazie ad un intervento finanziato da David Sarif che porta Adam ad essere un potenziato.

Jensen viene richiamato in azione da Sarif dopo sei mesi dall'attacco, che richiede il suo intervento per salvare degli ostaggi allo Stabilimento di produzione Sarif a Milwaukee Junction, che è stato occupato da un gruppo terrorista radicale anti-potenziamento, la Setta Purista. Sarif sospetta inoltre che i terroristi stiano cercando il prototipo del Sistema Esplosivo Typhoon, potenziamento militare sperimentale di cui è stata da poco programmata la produzione allo stabilimento. I sospetti di Sarif sono confermati quando Adam incontra un hacker potenziato nella Setta mentre cerca di rubare informazioni sul Typhoon. Dopo essere stato scoperto, l'hacker si spara in testa, supplicando aiuto, come se le sue azioni non fossero dettate dalla propria volontà. Adam si scontra poi con il leader della Setta Purista, Zeke Sanders, che nega ogni conoscienza dell'hacker potenziato, portando Adam a pernsare che Purity First stia venendo manipolato da un altra fazione. Dopo il risolvimento della crisi degli ostaggi, Sarif dice ad Adam che i rapporti della polizia non menzionano alcun hacker potenziato, indicando una possibile copertura per nascondere delle prove del suo coinvolgimento.

Sarif manda Adam agli obitori della stazione di polizia di Detroit per investigare sull'hacker morto, da cui estrae il suo Hub Neurale. Delle prove sparse per la stazione indicano che sia l'attacco a Milwaukee Junction che quello alla sede centrale delle Indusrie Sarif sono stati coperti dall'ufficiale del governo Joseph Manderley. Il capo della cybersicurezza delle Industrie Sarif, Francis Pritchard, analizza l'hub e scopre che l'hacker era letteralmente un drone umano, controllato quindi da qualcun altro. Pritchard traccia la sorgente del segnale di controllo ad un complesso industriale abbandonato a Highland Park, dove Adam si reca per investigare. Mentre è qui individua i mercenari potenziati coinvolti con l'attacco di sei mesi prima. Adam entra nella struttura e trova al suo interno un campo di internamento diretto dalla FEMA. All'interno della struttura, Adam viene individuato da Lawrence Barrett, uno dei mercenari potenziati membro dei Tiranni, e i due iniziano uno scontro. Dopo aver sconfitto Barrett, Adam chiede perchè la FEMA sia contro a Sarif, a cui Barrett risponde dicendo "Avete nemici molto peggiori della FEMA". Barrett da ad Adam un indirizzo ad Hengsha, in Cina, prima di uccidersi con una granata cercando di colpire anche Adam, che però riesce a fuggire.

Adam arriva ad Hengsha soltanto per scoprire che l'edificio menzionato da Barrett è stato bloccato dalla Belltower Associates, una compagnia privata di mercenari che si occupa della sicurezza di Hengsha. Adam si infiltra nell'edificio e scopre che questa era la residenza dell'hacker, Arie van Bruggen. Investigando l'appartamento, Adam capisce che Arie è riuscito a fuggire grazie a Togn Si Hung, il boss della triade. Dopo essersi recato al nightclub di Tong, l'Hive, Adam viene a conoscenza della posizione dell'hacker. Adam confronta Arie, che afferma di essere stato assunto da Zhao Yun Ru, CEO della Tai Yong Medical, una delle compagnie di produzione di potenziamenti più importanti, nonchè il principare concorrente delle Industrie Sarif. Zhao ha ordinato inoltre alla Belltower di catturare van Bruggen dopo la scoperta dell'hacker potenziato a Milwaukee. Nonostante questo, Arie è riuscito a tenere una registrazione compromettente di Zhao alla Sede della Tai Yong Medical e chiede a Adam di recuperarlo. Adam si ifiltra nella sede della Tai Yong Medical e guarda la registrazione, da cui scopre che gli impianti GPS degli scienziati scomparsi durante l'attacco sono stati disattivati, e che quindi sono ancora vivi. Inoltre scopre che Eliza Cassan, la giornalista più famosa della Picus TV, è coinvolta. Adam si fa strada attraverso l'edificio e raggiunge Zhao, che riesce a fuggire e ad attivare un allarme, costringendo Adam a fuggire.

Adam raggiunte la sede della Picus a Montreal, dove trova un edificio vuoto, ma riesce a parlare con quella che sembra essere Eliza, ma che si rivela essere un ologramma. Dei soldati attaccano quindi l'edificio, mentre Adam si fa strada verso la fonte del segnale dell'ologramma. Qui, scopre che Eliza è in realtà un'intelligenza artificiale molto avanziata, creata per manipolare la percezione pubblica attraverso i mezzi di comunicazione, ma che è anche riuscita ad ottenere un pò di coscienza. Il loro incontro è però interrotto da un altro dei Tiranni, Yelena Fedorova. Adam riesce a sconfiggerla, e scopre da Eliza che gli impianti degli scienziati sono stati rimossi da Isaias Sandoval, un aiutante di William Taggart, leader del Fronte Umanitario, un'organizzazione anti-potenziamento.

Adam torna a Detroit, dove Taggart sta per tenere un discorso. Sarif informa Adam, dicendogli che tutto ciò che sta succedendo è causa delle azioni degli Illuminati. Dopo aver confrontato Taggart, Adam scopre che lui non è consapevole delle azioni di Sandoval, e che Sandoval è anche il fratello di Zeke Sanders. Taggart dirige Adam all'appartamento di Sandoval, dove trova un bunker segreto pieno di membri di Purity First, provando l'allineamento di Sandoval verso il gruppo terroristico. Adam confronta Sandoval, che è consapevole che Taggart sa tutto e vuole liberarsi di Sandoval. Sandoval rivela che non è riuscito a rimuovere gli impianti dagli scienziati, e così li ha semplicemente portati ad una frequenza radio diversa e insospettabile, a cui nessuno avrebbe fatto caso. Sandoval cerca poi di suicidarsi, ma Adam riesce a calmarlo. Pritchard nel frattempo riesce a tracciare uno degli impianti, appartenente a Vasili Sevchenko, a Hengsha. Poco prima dell'arrivo di Adam sul posto, però, il VTOL su cui viaggiava viene abbattuto da un'imboscata della Belltower.

Adam riesce a fuggire dall'imboscata, ma viene colpito da un glitch ai potenziamenti, così come tutti gli altri potenziati del mondo, che vengono spinti a farsi rimpiazzare i propri biochip con delle versioni aggiornate alle Cliniche L.I.M.B.. Adam riesce a tracciare il segnale dell'impianto di Vasili al nascondiglio della triade, dove trova Tong Si Hung con indosso il braccio potenziato da cui proviene il segnale. Tong afferma che Vasili è morto, e il suo corpo gli è stato venduto dalla Belltower. Non avendo nessun interesse nella Belltower, Tong dirige Adam al porto della Belltower, e gli da una bomba da fare esplodere come diversivo mentre sale su una nave. Quando Adam fa detonare la bomba, il figlio di Tong, Tracer Tong, riesce a fuggire da Hengsha grazie a questo diversivo. Adam riesce a nascondersi in una criocella all'interno di un container, senza sapere la direzione che prenderà una volta in mare. (Nota che nelle versioni non base del gioco, Tong chiede a Jensen di salvare il proprio figlio dalla Belltower prima di accettare di aiutarlo).

Gli eventi del DLC L'Anello Mancante avvengono tra la partenza di Adam da Hengsha e il resto della trama.

Quando Adam si sveglia, si ritrova al Ranch Omega, un complesso di ricerca a Singapore. Adam si infiltra nella struttura e contatta tre scienziati delle Industrie Sarif per poter attuare un diversivo che gli permetta di accedere alla parte più sicura del complesso, in cui si trova Megan Reed. Adam inoltre riesce ad utilizzare un virus creato da Vasili Sevchenko prima di morire per disabilitare i sistemi di sicurezza della struttura e permettere agli scienziati di fuggire. Adam si fa strada di nuovo verso la propria meta, dove incontra nuovamente Zhao. Adam la confronta, e scopre che gli Illuminati stanno creando un "Dispositivo di terminazione" per poter controllare i potenziamenti dei potenziati, in modo da non perdere il proprio ruolo primario sul mondo. Zhao cerca quindi di utilizzarlo su Adam, che viene poi attaccato da Jaron Namir. Dopo aver sconfitto Namir, Adam trova Megan, che gli rivela che il complesso in cui si trovano è di proprietà di Hugh Darrow, il "padre" dei potenziamenti. Darrow è attualmente coinvolto con Panchaea, una struttura enorme nell'Oceano Artico creata per fermare il surriscaldamento globale. Lei rivela inoltre che le basi per la sua scoperta rivoluzionaria si trovano nel DNA di Adam, che ha preso senza il suo consenso.

In quel momento, mentre stava dando una conferenza stampa a Panchaea, Darrow attiva un segnale che porta tutti i potenziati che hanno avuto il biochip nuovo a diventare follemente violento (se Adam ha cambiato il biochip, Megan userà un dispositivo che lo isolerà dal segnale). Questo evento verrà poi ricordato come l'incidente. Adam va a Panchaea per affrotnare Darrow. Qui, Darrow spiega che ha inventato la tecnologia dei potenziamenti per aiutare i meno fortunati, ma è diventata un nuovo mezzo per i controllo dei meno fortunati (specialmente dato il piano degli Illuminati di utilizzarli per controllare l'umanità), così come la perdità di moralità dell'umanità. Darrow ha usato il segnale in un tentativo di far bandire i potenziamenti. Dopo aver affrontato Darrow, Adam va nel nucleo della struttura per spegnere il segnale. Sulla sua strada, incontra sia David Sarif che Taggart (entrambi invitati alla conferenza), entrambi che propongono dei metodi per risolvere la situazione diversi per Adam.

Al nucleo della struttura, Adam incontra di nuovo Zhao, che si unisce al Progetto Hyron, un enorme supercomputer quantico bioelettrico, i cui processori sono delle persone estremamente modificate. Dopo aver distrutto il Progetto Hyron e uccisa Zhao, Adam entra nel centro di trasmissione della struttura, dove viene contattato da Eliza. Eliza gli spiega le varie opzioni che può prendere: può trasmettere la confessione di Darrow sugli Illuminati e sul divieto dei potenziamenti, può incolpare il Fronte Umanitario per gli attacchi, assicurandosi così un ulteriore sviluppo dei potenziamenti (proposta di Sarif), può trasmettere un segnale in cui viene annunciato che la causa di tutto questo è un carico di neuropozina infetto, assicurandosi un maggiore controllo sui potenziamenti da parte dei governi del mondo (proposta di Taggart), o può attivare degli esplosivi che distruggeranno la struttura uccidendo chiunque si trova al suo interno, lasciando la scelta del proprio destino all'umanità stessa.

Nonostante la scelta sia lasciata al giocatore, e non è chiaro quale sia quella canonica, sia le scene dopo i crediti finali, che gli eventi successivi implicano che Adam abbia scelto di manipolare i controlli della pressione dell'acqua di Panchaea, distruggendo la struttura sfruttando la pressione dell'acqua dell'oceano. Dopo aver fatto la propria scelta, il gioco finisce. In una scena dopo i crediti finali del gioco, Bob Page viene sentito durante una telefonata con Morgan Everett sul Progetto Morpheus. La loro conversazione viene interrotta da Megan Reed, che ora lavora per Page su un virus basato sui naniti. E' anche vagamente implicato dal trofeo/achievment guadagnato dal giocatore per aver guardato la scena ("Il Progetto D") che il DNA di Adam verrà utilizzato per la creazione dei fratelli Denton, protagonisti di Deus Ex.