FANDOM


Deus Ex: Fallen Angel è un libro fantascientifico scritto da James Swallow. Ambientato nell'universo di Deus Ex, il libro racconta la storia di Faridah Malik prima del videogioco Deus Ex: Human Revolution.

Il libro era originalmente disponibile come bonus per il preordine di Deus Ex: Human Revolution - Director's Cut, ma è stato reso scaricabile gratuitamente dal 22 Dicembre 2014 qui.

Trama

Deus Ex: Fallen Angel si concentra su Faridah Malik, una pilota di VTOL per la compagnia ArcAir, una piccola compagnia di trasporti merci affiliata con la Triade Freccia Rossa.

La storia inizia con Malik che si paracaduta dal suo VTOL con una tuta alare vicino a Hengsha. Evelyn Carmichael, il suo copilota e migliore amica, si congratula per la sua bravura, ed i due tornano nella baia alla sede della compagnia per cui lavorano. Mentre si avvicinano alla città, la loro discussione si volge alla relazione di Evelyn con Lee Hong. Malik lo considera una testa calda, ma cambia argomento quando Evelyn diventa difensiva nei suoi confronti.

Le due atterrano alla sede dell'ArcAir, dove le viene chiesto di trasportare un carico di alto valore dal loro capo, Jai Cheng. Malik è preoccupata, in quanto sospetta che il lavoro è collegato alla Freccia Rossa, prima che un gruppo di soldati della Belltower, guidati da Narhari Kahn, arriva per salire sul VTOL di Faridah. Nonostante i suoi dubbi sul nuovo piano di volo, Cheng ordina a lei e Evelyn di trasportare i soldato in un luogo non marcato oltre il delta del fiume Azzutro, sul Mar Cinese Orientale.

Malik e Carmichael scoprono la loro destinazione, una nave cargo della XNG Shipping di nome Bel Canto, in rotta verso Osaka. Kahn e gli altri soldati della Belltower sbarcano dal VTOL e dicono alle due di aspettarle fino al loro ritorno, e i due piloti discutono in loro assenza del carico che avrebbero dovuto trasportare. Il VTOL viene presto caricato con quattro contenitori bianchi di forma cilindirca, che dovranno portare indietro a Hengsha.

Sulla strada di ritorno per Hengsha, il VTOL viene colpito da un fulmine. Mentre Malik va a riparare il danno, scopre che il loro carico è composto di celle di stasi, con degli umani incoscienti al loro interno, ma non ne parla con Evelyn. I due piloti cercano di atterrare sulla piattaforma d'atterraggio più vicina, ma Kahn insiste per eseguire l'atterraggio in un altro luogo.

Il VTOL atterra senza rischi a Hengsha, e Malik decide di voler scoprire la verità sul carico che ha trasportato, e decide di seguire di nascosto Kahn. Kahn e i soldati della Belltower aprono le celle, che contenevano quattro persone che lavoravano per la Isolay, una compagnia di sviluppo di potenziamenti, e sono state rapite con la forza e costrette a lavorare per una compagnia rivale. Dopo che no dei quattro impiegati si oppone e viene ucciso da Kahn, Malik fugge al suo VTOL e fugge prima che i soldati della Belltower possano fermarla.

Malik realizza che il suo potenziamento "scatola nera" ha ripreso l'esecuzione dell'impiegato dell'Isolay da parte di Kahn prima di atterrare alla sede dell'ArcAir. Qui i due piloti sono sorpresi di vedere Cheng, che chiede a Evelyn di poter parlare, e forza Malik a rimanere con Lau, un addetto alla sicurezza della compagnia, mentre lui comunica alla Belltower la sua cattura, ma lei riesce a fuggire con il VTOL, facendo cadere l'uomo dal velivolo.

Cheng contatta Malik e le ordina di tornare indietro minacciando Evelyn. Malik si oppone, dicendo che Evelyn non sa nulla di ciò che è successo e che ha le prove delle atrocità della Belltower. In risposta, Kahn autorizza la partenza di diversi droni per distruggere il VTOL.

Malik riesce a distruggere diversi droni, ma l'ultimo ancora operativo riesce a speronare il VTOL, facendolo precipitare in fiamme. Kahn e gli operatori della Belltower presumono che Malik sia morta, e Cheng racconta la fine di Faridah a Evelyn, a cui viene ordinato di non parlare di ciò che è successo.

Su una torre vicina, Malik si riprende e ricorda ciò che è successo: si è lanciata fuori dal VTOL e ha aperto la sua tuta alare, il che le ha permesso di sopravvivere. Realizzando che ora è presunta morta e marchiata come ladro dalle notizie locali, chiama un suo amico e gli chiede un favore. L'uomo, Maji Duc Tranh, accetta di farla scappare dalla città e di consegnare un messaggio di Faridah a Evelyn nel futuro prossimo.

Quando questo chiede a Faridah dove vuole fuggire, lei risponde che le piacerebbe lavorare per le Industrie Sarif a Detroit.